È il glucosio immagazzinato nel corpo umano?

Il glucosio è uno zucchero che serve come fonte di energia primaria per il tuo corpo. Fornisce inoltre carburante per un’attività ottimale del cervello e del sistema nervoso, che può aiutare a supportare funzioni cognitive come l’apprendimento e la memoria. Il corpo umano conserva glucosio in diverse forme per soddisfare le esigenze energetiche immediate e future.

Il glucosio non è presente nelle fonti di cibo. Al contrario, il tuo corpo converte i carboidrati dagli alimenti in glucosio con l’aiuto di amilasi, un enzima prodotto dalle ghiandole salivali e dal pancreas. I carboidrati si trovano in tutti gli alimenti a base di piante – grani e verdure amidacee come il mais e le patate sono particolarmente abbondanti nei carboidrati. Fagioli, verdure, semi, frutta e noci forniscono anche carboidrati. I prodotti lattiero-caseari sono gli unici alimenti a base di animali che contengono questo nutrimento.

Mentre il corpo riduce i carboidrati in glucosio, lo trasporta nel flusso sanguigno per fornire le cellule del tuo corpo con carburante per l’energia. L’insulina, prodotta dal pancreas, aiuta nel trasferimento di glucosio attraverso le pareti delle cellule. Il glucosio non utilizzato viene convertito in glicogeno da un processo chimico chiamato glicogenesi, ed è immagazzinato nei tessuti muscolari e nel fegato. Il glicogeno funge da fonte di combustibile di backup quando i livelli di glucosio nel sangue scendono.

Il fegato e i muscoli possono solo memorizzare una quantità limitata di glicogeno. Se il tuo flusso sanguigno contiene più glucosio che il tuo corpo può memorizzare come glicogeno, il tuo corpo contiene eccesso di glucosio come cellule adipose. Come il glicogeno, il grasso è immagazzinato per l’energia futura, tuttavia lo stoccaggio di glucosio come grasso può contribuire a un aumento di peso e all’obesità. L’obesità è un fattore di rischio per il diabete e le malattie cardiache e può aumentare le tensioni sulle ossa e sulle articolazioni.

Il corpo deve conservare il glucosio nel sangue prima di convertire e conservarlo come glicogeno o grasso. L’eccesso di glucosio nel flusso sanguigno, chiamato medicinale iperglicemia, può causare diversi sintomi come il cattivo coordinamento, letargia, vertigini, mal di testa e svenimenti. I livelli elevati di glucosio nel sangue cronico possono anche essere tossici per il fegato e possono aumentare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

fonti

Il glicogeno

grassi

Iperglicemia