Proteine ​​e ipoglicemia

L’ipoglicemia si verifica quando il livello di glucosio nel sangue è troppo basso. Il livello di glucosio nel sangue inferiore a 70 milligrammi per decilitro è considerato troppo basso e potrebbe causare danni, secondo PubMedHealth. L’ipoglicemia è più comune nei pazienti con diabete e può essere causata da non abbastanza consumando e assumendo troppo insulina e farmaci anti-diabetici orali. I pazienti ad alto rischio di ipoglicemia sono consapevoli di consumare alimenti ad alto contenuto proteico e carboidrati complessi per prevenire l’ipoglicemia.

I pazienti con ipoglicemia dovrebbero consumare alimenti ad alto contenuto proteico e carboidrati complessi perché questi alimenti richiedono molto tempo per essere digeriti, impedendo così improvvisi gocce e picchi di livelli di zucchero nel sangue, secondo McKinley Health Center dell’Università dell’Illinois. Il glucosio da proteine ​​digerite e carboidrati complessi è anche rilasciato gradualmente nel flusso sanguigno, che aiuta a regolare i livelli di glucosio nel sangue. Il consumo di carboidrati semplici è scoraggiato nei pazienti con ipoglicemia perché semplici carboidrati come lo zucchero da tavola aumentano solo zucchero nel sangue per alcuni minuti. Esempi di alimenti ad alta proteina adatti a pazienti a rischio di ipoglicemia includono la carne magra, il pesce, il pollame, il latte e il legume a basso contenuto di grassi.

Esistono numerosi sintomi di ipoglicemia e comprendono sudare, confusione, problemi alla vista, irritabilità, fame, rapida frequenza cardiaca, mal di testa, nervosismo, agitazione, insonnia, debolezza, formicolio e intorpidimento della pelle, malessere, convulsioni, vertigini, allucinazioni, memoria Perdita, pallore e dolore muscolare. Secondo l’American Diabetes Association, una perdita di coscienza può persino verificarsi. Alcuni diabetici non possono notare questi sintomi di ipoglicemia. Al fine di evitare l’ipoglicemia, i livelli di glucosio nel sangue devono essere monitorati regolarmente.

I pazienti con diabete sono tenuti a trasportare compresse al glucosio, caramelle dure o succhi di frutta per curare l’ipoglicemia nelle situazioni di emergenza. Se i pazienti notano i sintomi di ipoglicemia o quando i livelli di glucosio nel sangue sono inferiori a 70 milligrammi per decilitro, dovrebbero consumare alimenti che contengono semplici carboidrati – compresse di glucosio, caramelle e succhi di frutta – immediatamente in modo da causare un aumento immediato dei livelli di glucosio nel sangue. Successivamente, un pasto equilibrato contenente carboidrati complessi e proteine ​​deve essere consumato per stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. I pazienti con ipoglicemia severa sono trattati con iniezioni di glucagone e glucosio.

L’ipoglicemia non trattata può causare diverse complicazioni. Basso livello di glucosio nel sangue porta alla perdita di coscienza, convulsioni, coma e danni permanenti al sistema nervoso, secondo PubMedHealth. Il cervello dipende dal glucosio da funzionare normalmente e i bassi livelli di glucosio nel sangue possono portare a danni al cervello. I pazienti con diabete dovrebbero seguire i consigli del loro medico in merito alla corretta alimentazione, al farmaco e all’esercizio fisico per prevenire l’ipoglicemia.

Alte proteine ​​e ipoglicemia

Sintomi di ipoglicemia

Trattamento dell’ipoglicemia

Complicanze di ipoglicemia